4 passaggi per costruire un team di marketing digitale ad alte prestazioni

Ottimi team non si ritrovano insieme per caso: devono essere costruiti.

Prima di poter costruire il dipartimento di marketing digitale nella tua azienda, devi stabilire una cultura che consenta loro di crescere. Ecco 7 passaggi chiave per mettere insieme il tuo dream-team nel marketing digitale.

Se solo fino a una decina di anni fa, i marketer digitali erano responsabili solo per l’indicizzazione sui motori di ricerca e per la pubblicità online, adesso il “marketing digitale” è diventato un termine generico per definire attività molto diverse che richiedono un grado sempre piu’ alto di specializzazione.

Per ‘marketing digitale’ possiamo intendere tutto quello che possa aumentare le possibilità di vendita di un prodotto, inclusi produzione di contenuti, strategie di inserzioni pubblicitarie su vari canali, progettazione di siti web e landing pages, gestione dei social media ed altro ancora.

Il marketing continua a crescere in complessità e accessibilità, il che rende la creazione di una squadra ad alte prestazioni più difficile che mai, ed è difficilissimo riuscire a trovare, magari tramite un annuncio, qualcuno che sia “un esperto di social media, un designer di siti web, un analista di dati e un copy writer”, perchè è essenzialmente questo ciò che stai cercando.

La soluzione è costruire una squadra adattabile. Ciò significa ingaggiare persone ambiziose, creative e flessibili dotate degli strumenti giusti per imparare velocemente ed agire ancor più velocemente.

Ecco quattro passaggi per costruire quel gruppo di marketing inarriabile e ad alte prestazioni.

Dovrai avere una mentalità elastica per riuscirci.

Il marketing non è un lavoro per persone che per svolgere al meglio il loro lavoro hanno bisogno di regole strutturate, rigide e stretta supervisione.

Hai bisogno di MacGyvers per questo lavoro – persone che possano essere flessibili, veloci e preferiscano un ambiente competitivo ed in rapida evoluzione.

Ma assemblare una squadra potente è solo metà della battaglia. Devi essere in grado di prepararli per il successo e tenerli sul pezzo per il lungo periodo.

1. Ingaggia persone con voglia di crescere

La tentazione potrebbe essere quella di assumere persone sulla base della propria esperienza nel settore. Ma poiché il panorama del marketing cambia così velocemente, quell’esperienza può diventare rapidamente obsoleta.

Invece, dovresti bilanciare l’esperienza con il potenziale. Ciò significa cercare persone desiderose di apprendere e veloci a prendere l’iniziativa e cogliere le opportunità man mano che si presentano. È possibile selezionare queste persone secondo alcuni requisiti fondamentali, ecco alcuni suggerimenti:

Cerca persone con attitudini creative: non nel senso di cercare necessariamente persone con laurea in lettere classiche o in storia dell’arte, ma cercando di inserire nell’ annuncio di lavoro delle caratteristiche che rendano la posizione selettiva includendo pro e contro polarizzanti, come ad esempio restando vaghi in prima battuta sulla remunerazione complessiva della missione, richiedendo capacità di lavorare in modo indipendente e capacità di elaborare idee creative su una scadenza.

Includi la descrizione concreta di un progetto: poni un problema reale di marketing che la tua azienda ha dovuto affrontare e chiedi loro di darti un’opinione sulla sua risoluzione. Assicurati di dare loro i reali vincoli del progetto come scopo, tempo e budget a disposizione.

Chiedi di vedere degli esempi dei lavori che hanno già svolto: articoli pubblicati, account social, campagne eseguite anche nel caso di figure junior, la meticolosità e l’approccio a certi temi possono dire molto sulle capacità di un candidato. Assicurati anche di farti dare dei ragguagli sulla logica che sta dietro il loro lavoro.

2. Incoraggia la specializzazione delle figure che hai chiamato a far parte del team

Una volta che hai scoperto come fiutare i dipendenti ad alto potenziale, puoi iniziare a pensare alla dinamica della tua squadra.

Non spingere tutti i membri del team ad essere dei tuttofare e degi esperti di nulla. Invece, incoraggia i membri del tuo team ad approfondire delle competenze specifiche. Questo ipermetterà loro di apprendere i principi fondamentali del marketing, non qualcosa che cambia con l’evolversi della tecnologia.

L’unico modo per far accadere questo processo di specializzazione è comunicare costantemente con i membri del team cercando di capire le loro aspirazioni. Siediti con ogni persona e proponi un piano a lungo termine. Scopri cosa vogliono ottenere dalla professione e costruisci per loro un percorso per ottenere cio’ a cui ambiscono attraverso un ruolo specializzato. Per capire come organizzare il percorso di ciascuno si puo:

Organizzare mensilmente dei colloqui personali: stabilisci degli obiettivi durante questi incontri che aiutino i tuoi marketers a lavorare per raggiungere i loro obiettivi. Mettili al corrente delle problematiche lavorative e concentrati sul mantenerli entusiasti del loro lavoro.

Fornire opportunità di apprendimento: proponi conferenze, libri, webinar, in base agli interessi dei membri del tuo team. Fornisci loro gli strumenti per approfondire quello a cui sono più interessati.

Consentire a ciascun dipendente di affinare un set di abilità specifico. Poi, cresceranno professionalmente e diventeranno risorse di sempre maggior rilievo.

3. Resta agile il più a lungo possibile

La mia esperienza personale mi ha insegnato che alcuni manager ritengono che assumere tante persone equivalga ad avere risultati migliori. Pensano che il personale sia un cerotto che risolverà qualsiasi problema di prestazioni che una squadra possa avere.

Ma in realtà non funziona in questo modo: l’efficienza di una piccola squadra puo’ essere molto aumentata semplicemente migliorando la comunicazione interna, rendendo sempre piu’ efficienti i propri metodi di lavoro e ricerca e migliorando l’iterazione e i test delle proprie campagne.

Aggiungere più persone – non importa quanto intelligenti o capaci – a una squadra con sistemi pessimi non farà che peggiorare le cose.

Creare una cultura di collaborazione

Cercare di migliorare i tassi di conversione di una landing page o ottenere più visualizzazioni di una pagina web diventa a volte può sembrare una vera corsa in salita.

Potresti avere fato moltissimi A / B test, rivisto tutto il tuo copy, provato 40 diversi CTA e, comunque, non riuscire a cambiare le tue metriche. Per continuare a migiorare, nonostante tutti gli sforzi falliti, è necessario disporre di una solida rete di supporto.

Un team che lavora insieme non è soltanto positivo per la qualità del lavoro che si puo’ sviluppare avendo più menti che lavorano insieme su problemi difficili, ma aiuta anche a rendere i fallimenti più facili da sopportare e i successi più divertenti da festeggiare. Ecco come creare una cultura sana in un ambiente di lavoro così esigente.

4. Rendi semplice la collaborazione

Un ambiente di lavoro dinamico spesso implica il fatto che ci sia moltissimo lavoro di apprendimento individuale in corso.

Se i membri del team restano isolati nelle loro postazioni nella migliore delle ipotesi comunicheranno al resto della squadra solo le informazioni più rilevanti, se non addirittura nessuna informazione. Questo modo di lavorare in isolamento esercita un’enorme pressione sull’individuo e fa si che i meeting diventino l’unico momento e luogo per collaborare, rendendo inoltre impossibile l’opportunità per la squadra di imparare dagli errori degli altri.

Utilizzare un software collaborativo puo’ far sì che più membri del gruppo imparino gli uni dagli altri e lavorino insieme. Vi sono moltissimi tool collaborativi per differenti scopi a prezzi contenuti, che permettono ai membri del team di collaborare sui progetti.

Quando le informazioni riguardanti ogni campagna, progetto ed esperimento sono condivise, i compagni di squadra possono lavorare insieme e imparare gli uni dagli altri. Ciò aumenta la velocità della crescita individuale e rende i processi di iterazione delle campagne significativamente più efficienti.